Via Aldo Moro 103/C Fiano Romano – 00065 (RM)

La gestione degli aspetti burocratici del mercato immobiliare

Home  /  La gestione degli aspetti burocratici del mercato immobiliare

La gestione degli aspetti burocratici del mercato immobiliare

La gestione degli aspetti burocratici del mercato immobiliare è affidata ai professionisti dell’agenzia immobiliare 

L'iter per l'acquisto di una casa non è una pratica semplice e veloce. Al di là degli aspetti economici, vari passaggi burocratici dividono la scelta della casa dei propri sogni dall'effettiva entrata in possesso delle chiavi. La gestione dei diversi step può essere eseguita anche privatamente, ma rivolgersi ad un professionista eviterà di incappare in possibili errori.

 

Per prima cosa va formalizzato l’interesse al venditore, avanzando la cosiddetta proposta irrevocabile d’acquisto, con i dati sia di chi vuole comprare, sia di chi sta vendendo, i dati dell'immobile, il prezzo, le modalità di pagamento e i termini dell'accordo. In genere il modulo precompilato per la corretta redazione è fornito dalle stesse agenzie immobiliari. Esso va poi consegnato assieme alla caparra, concordata precedentemente tra le parti, per bloccare l'acquisto. Sempre di comune accordo si stabilisce quindi un termine entro il quale la proposta rimane valida.

 

Prima di quella data sono possibili ripensamenti da parte dell'acquirente, ma non sarà comunque possibile recuperare la quota già versata. Se invece non ci sono passi indietro, si procede con la firma del contratto preliminare di compravendita, detto compromesso

 

In esso devono essere messi per iscritto gli stessi punti già elencati per la proposta irrevocabile: i dati catastali e generali della casa, i dati personali delle due parti, il prezzo concordato e le modalità di pagamento. Oltre a questi vanno specificati nel compromesso i dati relativi all'eventuale presenza di ipoteche sul bene immobiliare, la cifra già versata come caparra e, se previsto dagli accordi sul pagamento, l'ammontare dell'acconto. Una volta sottoscritto, tale atto deve essere registrato entro venti giorni e impegna entrambi i soggetti alla successiva stipulazione del contratto definitivo di compravendita, cioè il rogito.

 

Soprattutto per quest'ultimo - benché anch'esso sia possibile redigerlo in forma privata - è fortemente consigliato rivolgersi ad un notaio o almeno far riferimento a professionisti che possano contare sul supporto di studi notarili. È infatti la maniera più sicura per effettuare tutte le verifiche del caso sulla documentazione ed essere tutelati da possibili vizi di forma.

 

Guerrini Immobiliare, nella massima trasparenza verso i propri clienti, assicura tutti questi servizi di guida attraverso i meandri della burocrazia, seguendo passo passo tutte le procedure. Basta contattarli di persona o andare sul sito dell'agenzia per saperne di più.

Condividi sui social